venerdì, 14 dicembre 2018
Home » Africa e Medio Oriente » Mauritius: un tour nella natura del paradiso tropicale
mauritius

Mauritius: un tour nella natura del paradiso tropicale

Mauritius: un tour nella natura del paradiso tropicale
5 3 votes

Mauritius ha un cuore verde che crea sfumature indimenticabili quando incontra il cielo e il mare. L’isola tropicale è un trionfo di bellezza e colori e ogni turista può viverla secondo le proprie esigenze, dedicandosi alla tintarella, alle escursioni in bicicletta, al trekking, al canyoning o allo shopping nei centri più grandi. Sono moltissime le attività per godere del suo lato più selvaggio, lontano dalla folla a diretto contatto con la natura.

Innamorarsi della perla dell’Oceano Indiano

mauritius mare

Mauritius è famosa per i litorali da sogno e le acque cristalline, ma anche per l’ospitalità eccellente. Eppure volare in questo tratto di mondo non è solo relax e abbronzatura ma anche foreste intricate, fiumi, laghi e paesaggi mozzafiato. Il paradiso delle vacanze attive, perfetto per chi ama le attività outdoor.

Le avventure imperdibili

mauritius

  • Un giro in bicicletta: in questo caso, ci si può affidare a Electric Bike Mauritius che organizza escursioni giornaliere lungo percorsi poco conosciuti e di enorme bellezza. Le due ruote e l’abbigliamento comodo, con uno zaino in spalla, sono tutto ciò che serve per attraversare ad esempio le terre colorate di Chamarel con l’omonimo villaggio a quasi 300 metri di altezza. Non meno suggestiva è una pedalata lungo la costa meridionale, nel tratto che va dalla spiaggia di Bel Ombre, fino al porto di Souillac. In questo tragitto si passa per l’antica chiesa di Saint-Jacques. Ancora, si può andare alla scoperta della costa est da Bois des Amourettes a Grand Port, ma la scelta varia molto da ciò che si desidera portare a lungo nel cuore, perché ovviamente qui ogni luogo è perfetto. Non meno interessanti sono le tappe intermedie che permettono di avvicinarsi agli usi locali, alla gastronomia.
  • Il trekking: il territorio è perfetto per tale tipo di attività e, in generale, per gli itinerari alla scoperta della natura selvaggia. Una location ad hoc in questo senso è, ad esempio, il parco nazionale Black River Gorges, a sud, un vero paradiso naturale carico di percorsi segnalati a seconda del grado di difficoltà. Tra i più battuti ci sono il Macchabée Forest Trail (14 km, andata e ritorno, moderato), il Parakeet Trail (8km, solo andata, faticoso), il Mare Longue Reservoir (12 km, andata e ritorno, moderato). C’è poi il River Trekiking, un mix di trekkinh e climbing che permette di scoprire meravigliose cascate, ma anche laghi e ruscelli.
  • Altre avventure che si possono organizzare a Mauritius sono sicuramente i giri nella foresta, ma anche la possibilità di saltare da una scogliera di sette metri, di camminare su un ponte nepalese e così via dicendo. Per i più coraggiosi, l’appuntamento è al sud del Paese con l’emozionante Half Day canyoning al Rivière Papayes o alle cascate Tamarind, un’insieme di trekking, arrampicata e nuoto per esplorare la natura e la sua fauna. E poi c’è la Vallee des Couleurs, con zipline e ponte da brivido o il Rivière Papaye, dove con la zipline si vola tra fiumi di acqua trasparente e verde a perdita d’occhio.
  • Passeggiate a cavallo: un vero must da queste parti, soprattutto nelle zone più caratteristiche dell’isola. In questo senso, non si può dimenticare Belle Mare, nella parte orientale, che all’alba regala colori suggestivi. Altra idea in zona, è quella di avventurarsi nella riserva naturale Domaine de l’Etoile, per osservare il tramonto. Incredibile panorama, infine, è quello che si può ritrovare lungo la penisola di Le Morne, nella costa sud-ovest, dove passeggiare a cavallo tra la spiaggia e il mare per una giornata davvero romantica.

mauritius

About Francesca Spanò

Giornalista, Autrice Televisiva e Travel Writer. Ha iniziato scrivendo per il giornale L'Ora, la Sicilia, il Giornale di Sicilia per poi approdare a Sky, dove si è dedicata principalmente alla ideazione, scrittura e realizzazione di documentari di viaggio. Nel mondo del web è arrivata nel 2009. Da allora è stata blog manager di goolliver.com, mondoviaggiblog.com, viaggifantastici.com. Collabora con il Messaggero Viaggi, Expedia, Travelglobe, Neos Air-Alpitour, Elle e Starbene.

Leggi anche

A Zanzibar sull’isola di Pemba: il nuovo paradiso firmato Constance

A Zanzibar sull’isola di Pemba: il nuovo paradiso firmato Constance5 1 vote Onde leggere si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *