lunedì, 15 Luglio 2024
ciaspolate valtellina itinerari neve

In Valtellina con le ciaspole: gli itinerari da non perdere

Boschi fitti di verde, con la neve bianchissima che si posa quasi a decorare un contesto idilliaco e paesaggi alpini dove le emozioni non sono mai risparmiate. In Valtellina l’esperienza immersiva si vive a ritmo slow, in punta di cuore, e tra sci e ciaspole lo sport diventa assoluto protagonista. La seconda alternativa, del resto, è meno impegnativa ed è perfetta sia per gli esperti che per i principianti, con uno sfondo da fiaba che si modifica a ogni ora del giorno per tutto il periodo invernale.

Ciaspolate tra distese bianche

Tra i paesaggi imbiancati si può anche camminare a piedi e seguire percorsi completamente innevati, ma le ciaspole hanno un loro fascino al quale in pochi rinunciano. Con le racchette da neve si possono organizzare delle belle passeggiate sentendo il rumore della neve, ma senza sprofondare, con la cornice di abeti e pini maestosi. Ecco i luoghi da segnare in agenda:

Comprensorio di Morbegno

Qui gli sportivi possono usufruire delle funivie Pescegallo come impianto di risalita, prima di godere di ben 12 km di piste immerse in un paesaggio innevato e incontaminato. Poco prima, a Fenile, inizia un itinerario che porta i ciaspolatori fino al rifugio Salmurano, punto di arrivo anche degli impianti di risalita. Il cammino è di media difficoltà e ha un dislivello che raggiunge al massimo 600 metri. Seguendo una stradina, detta anche percorso salute, si giunge al rifugio dove degustare piatti tipici della tradizione valtellinese o ci si può fermare in zona a riposare una notte, prima di riprendere il giro.

Media Valtellina

Le vedute panoramiche sono un must lungo i percorsi per ciaspole ad Aprica, a cominciare da Monte Giovello. Partiti da Trivigno, in località Panizza-Alpe Streincia, si affrontano dei tornanti leggermente in salita e si raggiunge la località Alpe Strencia. Da qui si potranno ammirare le vette delle Orobie dopo un itinerario semplice con meno di 6 km che si completa in due ore, risultando perfetto anche per gli aspiranti ciaspolatori.

Prato Valentino, a Teglio, è altrettanto apprezzato e qui gli escursionisti possono seguire il percorso che attraversa la Baita del Sole per giungere alla località Saline e Dos Laù, il punto più alto che offre la possibilità di ammirare il paesaggio circostante da terrazze naturali. Il percorso è lungo 7 km e con un dislivello minimo è perfetto per tutti i tipi di passi, lungo un sentiero percorribile in 2 ore e 30.

Valmalenco

Da queste parti molte sono le possibilità per gli amanti delle racchette da neve, ma il preferito da quasi tutti è il percorso che costeggia il lago Palù mentre i più allenati preferiscono seguire quello che porta a Pizzo Scalino. Si parte dall’Alpe Largone, a circa 1800 metri, dove si parcheggia l’auto. Si prosegue fino all’Alpe Prabello con il rifugio Cristina, dove fermarsi per un piatto caldo. In 5 ore si completa il giro ma solo se si è degli escursionisti esperti.

Comprensorio di Bormio

Chi ama le ciaspole conosce bene i paesaggi del Parco Nazionale dello Stelvio. Itinerari perfetti per tale attività riguardano ad esempio la Val di Rezzalo, ancor più bella durante il periodo invernale. Da Fumero – Fontanaccia, nel comune di Sondalo, parte un sentiero che fiancheggia il torrente Rezzalasco che si snoda tra boschi di abete rosso ricoperti di neve fino ad arrivare alla piana di San Bernardo. Il sentiero è di circa 3 km.

Livigno

Neve in totale sicurezza: qui è un must, grazie a percorsi gestiti e segnalati tramite palinatura e monitorati a ogni nuova nevicata. Tra i più impegnativi, si segnala l’itinerario che porta fino al Baitel di Plascianet con vista su tutto l’abitato di Livigno. Gli escursionisti, dopo essere partiti dallo Sport Hotel, possono seguire le palline che attraversano il tracciato e in un’ora di cammino circa arrivano a delle piccole baite appartenenti al comune e a disposizione per chi segue questi tracciati.

Madesimo

L’Altopiano degli Andossi è perfetto per godere del meglio della montagna a ritmo slow. L’itinerario parte dal paese di Madesimo e prosegue verso un bosco innevato dove è perfetto muoversi con le ciaspole. Il percorso è adatto anche ai principianti.

ciaspolate valtellina itinerari neve

About Francesca Spanò

Giornalista, Autrice Televisiva e Travel Writer. Ha iniziato scrivendo per il giornale L'Ora, la Sicilia, il Giornale di Sicilia per poi approdare a Sky, dove si è dedicata principalmente alla ideazione, scrittura e realizzazione di documentari di viaggio. Nel mondo del web è arrivata nel 2009. Da allora è stata blog manager di goolliver.com, mondoviaggiblog.com, viaggifantastici.com. Collabora con il Messaggero Viaggi, Expedia, Travelglobe, Neos Air-Alpitour, Elle, Confidenze e Starbene. Per National Geographic (White Star), è stata tra le autrici del libro "Viaggi nella natura Straordinaria - 53 destinazioni che toccano l'anima" raccontando di Thailandia, Messico e Colombia.

Leggi anche

Sal De Riso in Costa D’Amalfi, tra luoghi del cuore e gastronomia gourmet

Un weekend da Sal De Riso in Costa D’Amalfi è uno spettacolo per gli occhi e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *