venerdì, 17 novembre 2017
Home » Africa e Medio Oriente » Sudafrica in famiglia: turismo, divertimento, natura, cultura e scoperta
sudafrica specie marine

Sudafrica in famiglia: turismo, divertimento, natura, cultura e scoperta

Sudafrica in famiglia: turismo, divertimento, natura, cultura e scoperta
5 1 vote

Non solo per coppie in viaggio di nozze e in tour d’avventura. Il Sudafrica è una destinazione perfetta pure per le famiglie con bambini. La natura è in molti tratti incontaminata e le possibilità di divertimento sono praticamente ovunque e diversificate, accontentando di fatto tutti i gusti e le esigenze. I più piccoli, ma anche gli adulti, potranno trovarsi a diretto contatto con gli animali in totale sicurezza e conservare a lungo il ricordo di una meta che resta nel cuore.

safari sudafrica

Tra le curiosità da non sottovalutare c’è la mancanza di fuso orario, che diventa un’ora in più rispetto alla nostra ora solare. Non mancano voli notturni quotidiani dai principali aeroporti europei che permettono di riposare e giungere quindi più o meno pronti ad organizzare in loco la prima escursione. Non costa molto tra l’altro: valutando la distanza e il rapporto qualità-prezzo, in pratica i prezzi sono più che abbordabili.

safari Sudafrica

Attrazioni divertenti da non perdere:

Boulder's Beach pinguini

  • Se fate tappa a Cape Town, cominciate da Table Mountain, che rappresenta il vero simbolo cittadino. Prendete con i vostri figli la funivia girevole che porta in cima alla grande montagna e godete della vista sulla città e sull’oceano.
  • C’è poi il Two Oceans Aquarium, che vanta la presenza di oltre 3.000 creature marine. Tra le più amate ci sono gli squali, le tartarughe e i pinguini, a dimostrare quanto sia particolare la vita marina sudafricana.
  • Un tour a Boylders Beach va di sicuro valutato, soprattutto se si soggiorno in Sudafrica con i ragazzi. Qui si possono osservare oltre 2.000 simpatici pinguini che vivono su questa spiaggia. Lacqua è più calda e si può fare il bagno, osservando da lontano foche e delfini. Se poi giungete tra giugno e novembre, potreste assistere pure al passaggio delle balene. I pinguini si trovano pure a Cape Town, vicino alla spiaggia di Betty’s Bay.

Table Mountain view

Dove dormire

Molti sono da queste parti gli hotel che accolgono pure i bambini. Questo significa che le famiglie possono scegliere tra diverse soluzioni personalizzate. Tra l’oceano e la Table Mouintain, ad esempio, c’è la Twelve Apostels che ha pure un cinema interno per guardare i cartoni animati tra pop corn e cioccolata calda. In alternativa, si possono organizzare dei pic-nic sulla spiaggia privata.

Cape Town

Tra safari ed escursioni adrenaliniche

  • I Kirstenbosch National Botanical Gardens di Cape Town: qui si trovano i più grandi orti botanici al mondo. Al loro interno sorge il Treetop Canopy Walkway, una passerella in legno lunga 130 metri, sospesa sopra gli splendidi giardini. Sembrerà di volare tra gli alberi e se ci si sposta lungo la Garden Route, la strada panoramica che costeggia l’oceano, si incontrano diversi luoghi interessanti. Primo fra tutti il Birds of Eden, il santuario degli uccelli, tra cascate e rovine. Vi si trovano 3.000 uccelli appartenenti a 220 specie diverse. A breve distanza. ancora, ecco il Monkeyland, dove perdersi tra le scimmie.

natura sudafrica

  • Durante il giro uno stop lo merita Oudtshoorn, la terra degli struzzi, con la presenza di tante farm che li allevano. Al Cango Ostrich Farm ad esempio si possono fare tour guidati e dar da mangiare agli struzzi. Ancora, ci sono le Cango Caves, un labirinto di grotte sotterranee misteriose e affascinanti.

struzzi

  • Interessanti sono i Canopy Tour organizzati nella foresta di Tsitsikamma, che garantiscono la possibilità di ammirare da un’altezza di 30 metri la rigogliosa natura sottostante mentre si scivola veloci lungo i cavi di acciaio del percorso.
  • E poi ci sono i safari, con moltissimi luoghi malaria free. C’è, ad esempio, lo  Hlosi Game Lodge, nella Amakhala Game Reserve a circa un’ora di macchina da Port Elizabeth nella provincia dell’Eastern Cape o la riserva privata di Sanbona invece, a poco più di 2 ore di auto da Cape Town, per cercare il raro leone bianco.

 Sanbona Wildlife

About Francesca Spanò

Giornalista, Autrice Televisiva e Travel Blogger. Ha iniziato scrivendo per il giornale L’Ora, la Sicilia, il Giornale di Sicilia per poi approdare a Sky, dove si è dedicata principalmente alla ideazione, scrittura e realizzazione di documentari di viaggio. Nel mondo del web è arrivata nel 2009. Da allora è stata blog manager di goolliver.com, mondoviaggiblog.com, viaggifantastici.com. Collabora con il Messaggero Viaggi, Expedia, Travelglobe e Starbene.

Leggi anche

Madagascar: primavera a Tsarabanijna, isola magica ed esclusiva

Madagascar: primavera a Tsarabanijna, isola magica ed esclusiva5 1 vote Un paradiso esclusivo ma, allo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *