Un viaggio nella romantica Saint-Malo: itinerario tra i principali monumenti

Saint Malo vivace e colorata d’estate, romantica e malinconica d’inverno. E’ vero, non lo neghiamo, siamo profondamente innamorati della Francia, dei suoi paesaggi e soprattutto delle sue atmosfere, ma qualunque viaggiatore anche il più distratto può sentirsi splendidamente fuori dal tempo dopo aver dato un primo sguardo a tale luogo. Sorge su di un promontorio roccioso sull’estuario del fiume Rance e rappresenta un pò un porto fortificato che doveva dare l’idea di una zona inespugnabile.

Si perchè nei secoli scorsi l’arrivo dei pirati era un evento tutt’altro che raro e le navi corsare si muovevano spesso lungo il Canale della Manica. In molti si stabilivano in città, costruendo case lussuose per l’epoca, altri giunsero fino alle Isole Falkland. Senza contare che attraversarono le sue acque pure uomini come Jacques Cartier e Gustave Flaubert.

Che cosa vedere a St.-Malo? Intraprendiamo un itinerario culturale, storico ed estremamente divertente fra le strade strette della vecchia città. Qui la vita è ancora oggi raggruppata intorno alla Cattedrale di St. Vincent in parte del XII secolo, mentre vicino si notano delle case molto alte risalenti al XVII e al XVIII secoli e costruite da ricchi armatori. La Seconda Guerra Mondiale, li aveva ridotti ad un cumulo di macerie e, nonostante resta difficile da credere, sono state meticolosamente ricostruite fino a regalare loro l’aspetto originario.

Caffè ed eleganti edifici interessano Place Chateubriand e sull’omonima Rue ecco la Maison de la Duchesse Anne con le torrette. Quest’ultima nel XV secolo fece erigere il Castello dove oggi si trova il Museo della città. Se proseguite sui bastioni, potrete godere di splendidi panorami sul mare, del porto e della cittadella. Con la bassa marea camminando sulla spiaggia arriverete fino all’isola di Grand Bé e fino al Fort National.

About Link Viaggi

Leggi anche

Atene Centro culturale della Fondazione Stavros Niarchos 2

Atene: nel futuristico Centro culturale della Fondazione Stavros Niarchos

Atene, lascia senza fiato con il Centro culturale della Fondazione Stavros Niarchos. Da regno di passato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *