domenica, 24 settembre 2017
Home » Europa » Finlandia: scoprire l’anima e i colori di Turku dal fiume alla città, in un magico tour

Finlandia: scoprire l’anima e i colori di Turku dal fiume alla città, in un magico tour

Finlandia: scoprire l’anima e i colori di Turku dal fiume alla città, in un magico tour
5 2 votes

Nella città medievale di Turku, l’atmosfera è senza tempo. Soprattutto nella bella stagione, compresa tra giugno e  agosto. Ad esaltarla, un plumbeo cielo estivo, mentre i raggi di sole cercano di farsi spazio per illuminare con mille gradazioni di colore le barche ferme lungo il fiume Aurajoki. Il corso d’acqua è cuore e anima di un luogo che ha una storia lunga ottocento anni e da quel lontano 1229 in cui ha visto la luce, resta il centro più antico della Finlandia. A poco più di due ore da Helsinki, è la destinazione perfetta per chi ama un tour legato al cibo ed alle specialità locali.Con la carta Walkinf Food, sono compresi diversi spuntini nel corso della giornata e qui, uno degli indirizzi da provare è il ristorante Smör (Läntinen Rantakatu 3).

Una passeggiata sulle rive, uno spuntino in barca e un’escursione sul fiume

Un giro a Turku può iniziare da un itinerario del gusto super goloso, che comprende il meglio della produzione della zona. Tra le bancarelle di prodotti di artigianato lungo la riva, si notano venditori di patate nuove preparate in mille modi per deliziare turisti e cittadini o dolci super zuccherati che regalano energia a chi, nonostante le temperature frizzanti, vuole assaporare l’essenza del Nord Europa. I punti di riferimento per il viaggiatore attento, sono qui il Castello e la Cattedrale, raggiungibili a piedi o in bicicletta. Per il pranzo, invece, ci si può fermare al  ristorante Svarte Rudolf, direttamente su una romantica imbarcazione e provare magari un sandwitch di pollo caldo con salsa di formaggio blu dell’Aura.

A questo punto inizia l’avventura più divertente e rilassante nello stesso tempo, alla scoperta di Turku antica, scoprendo il suo ricco passato culturale. Questo è solo uno degli aspetti di un posto che vanta la presenza di diversi animati festival, sperimentazioni artistiche e una via notturna alternativa. Dai monumenti alle pietanze, l’unico must è quello di indossare scarpe comode, vestirsi “a cipolla” con diversi strati di abiti per l’effetto caldo-freddo che si potrebbe provare nel corso della giornata, e muoversi.

 

Tour e degustazioni

Durante il giro nel suo cuore storico, ci si può fermare all’interno del Mercato coperto, che ha una storia lunga 120 anni. Tra i colorati stand, dunque, le degustazioni di prodotti tipici (specialmente pesce) sono d’obbligo. Si possono, inoltre, scegliere verdure fresche, spezie e dolciumi. Qui, un indirizzo sicuramente da provare è quello della panetteria eletta nel 2015, la migliore della Finlandia. Si tratta di Mbakery’s (Eerikinkatu 16), dove ordinare anche speciali torte, prima di riprendere il cammino.

Il castello di Turku è veramente immenso e fu eretto nel 1280 alla foce del fiume Aurajoki. Può essere considerato il più grande del Paese e sono bellissime le sue sale e le sue segrete.

Interessante è poi la Turun Tuomiokirkko, la cattedrale ad ingresso libero. Domina la città dall’alto e per i luterani è un vero simbolo di religiosità. Risale al 1300 e ha uno stile gotico in mattoni, che più volte è stato devastato dagli incendi. Altre attrazioni locali sono certamente: il Museo dell’artigianato di Luostarinmaki, il Turun Taidemuseo che è il museo dell’arte, il Forum Marinum, un’esposizione a tema marinaro e il Museo Sibelius, dedicato alla musica, solo per citare i più noti.

Innamorarsi di Turku

Nella Capitale europea della cultura 2011 chiamata Abo in svedese, una delle attività che i turisti amano, è passeggiare nel suo dedalo di vie ricche di ciottoli medievali, lungo il fiume Aura. In estate, in particolare, le rive sono ricche di vita ed eventi e non è raro poter ascoltare musica dal vivo. Romantico osservare al crepuscolo vecchie barche attraccate lungo il placido corso d’acqua e le crociere pronte a partire verso l’arcipelago o la vicina Naantali.

Perché visitare Turku?

Dovrebbe sempre essere compresa in un tour della Finlandia, anche perché oggi è diventata un vero punto di riferimento del sud-ovest del Paese. La città marinara può rivaleggiare con Helsinki per vivacità storica e il lifestyle. Spostandosi verso l’interno, inoltre, si incontrano diversi villaggi che rimandano ad un vecchio passato industriale, mentre intorno altrettante isole rappresentano un’oasi di relax e privacy circondati dalla luce unica della Finlandia.

La città più elegante del Paese

Chi ha qualche giorno in più per visitarla, ha una scelta molto vasta di attività da seguire oltre al giro sul fiume. Dal Ruisrock alle mostre dell’Ars Nova, interessanti sono le mostre. Un indirizzo su tutti è quello del Centro d’Arte Contemporanea che ospita la Turku Biennali.

 

Photo Credit:

Francesca Spanò

Per il castello di Turku (Otto Jula – Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=17065445 su Wikimedia Commons)

About Francesca Spanò

Giornalista, Autrice Televisiva e Travel Blogger. Ha iniziato scrivendo per il giornale L'Ora, la Sicilia, il Giornale di Sicilia per poi approdare a Sky, dove si è dedicata principalmente alla ideazione, scrittura e realizzazione di documentari di viaggio. Nel mondo del web è arrivata nel 2009. Da allora è stata blog manager di goolliver.com, mondoviaggiblog.com, viaggifantastici.com. Collabora con il Messaggero Viaggi, Expedia, Travelglobe e Starbene.

Leggi anche

Disneyland Paris, 25 anni di sogni ed emozioni festeggiati con John Legend

Disneyland Paris, 25 anni di sogni ed emozioni festeggiati con John Legend5 2 votes Rifugiarsi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *