venerdì, 17 novembre 2017
Home » Asia » Chiang Mai, la città dei mercatini notturni e della cucina thai

Chiang Mai, la città dei mercatini notturni e della cucina thai

Chiang Mai, la città dei mercatini notturni e della cucina thai
Vota questo articolo

Andar per mercati e scoprire che a Chiang Mai, sono quelli notturni a farla da padrone, a rendere le serate relativamente fresche di questa grande città del nord della Thailandia, colorate e cariche di luci e suoni di matrice orientale. Si dice che con i suoi ritmi lenti e con i suoi storici templi sia imbattibile soprattutto riguardo alla quantità di merce esposta e tra bancarelle, decine di mani pronte ad offriti prodotti dell’artigianato locale. Intorno specialità thai e sorrisi stampati su visi segnati dal sole e schiariti da creme di bellezza (per accostarsi all’avvenenza occidentale). Hai, dunque, solo l”imbarazzo della scelta.

Se di giorno è tra i vari stand che si scopre la cultura del Paese del Sorriso, al crepuscolo spettacoli, rappresentazioni e prodotti da mettere in una seconda valigia (vuota) ritardano l’ora della nanna per i turisti e rallegrano le serate thailandesi. Quando il sole è alto nel cielo o, nel caso del periodo delle piogge, la luce bianca regalata da nuvole e precipitazioni enfatizza i contorni cittadini, imperdibile resta il mercato di Warorot, con la sua gioiosa confusione. Più noto come Kad Luang e Mercato Reale. Tra vasti edifici vicino al fiume Ping, si trova di tutto. Diviso in più piani e con una parte all’esterno e una coperta, vanta una zona dedicata a gioielli e orologi, un’altra di creme e prodotti di bellezza e un’altra ancora di artigianato locale realizzato a mano. A piano terra, poi, c’è anche la sezione cibo thai e orientale, con la possibilità di degustare qualcosa. Attenzione a non mostrare disappunto di fronte ad eventuali larve, cavallette e insetti vari che pure sono una peculiarità in Thailandia, ma solo per palati forti.

Di sera, Chiang Mai indossa il suo abito più bello e inizia a mostrarsi al meglio con il bazar notturno. Il più noto è proprio il Night Bazaar piuttosto grande e che apre la sera e non la notte. Si trova nella strada dell’albergo Le Meridien, dove ho soggiornato durante il mio viaggio da queste parti. Tra negozi e bancarelle, c’è anche un’area per il massaggio ai piedi, però più caro rispetto ad altri centri specializzati della zona. Con un po’ di pazienza, comunque, riuscirete ad arrivare a 150 bath per un’ora, circa 4 euro. Non manca il cibo di strada thai, piuttosto conveniente e buono, questo prima di iniziare un lungo giro tra abiti e souvenir tipici.

C’è poi il mercato del sabato, appunto Saturday Market, che si trova di fronte a Chiang Mai gate in Wolai Road. E’ piuttosto piccolo ma i prezzi sono buoni. Attenzione ad addentrarvi tra la folla e non fermarvi alle prime proposte, perché gli oggetti più particolari li troverete verso la fine. Tutte le notti, invece, c’è il Vo Ro Road Market, frequentatissimo dai thailandesi per cui davvero interessante da vedere. E’ perfetto, insomma, per imparare qualcosa in più della cultura della popolazione di Chiang Mai. Una città che non dorme mai, un luogo che con il suo cuore pulsante e le sue mille attrazioni, regala una suggestione diversa ad ogni ora.

Photo Credit: Francesca Spanò

About Link Viaggi

Leggi anche

Borneo: un soggiorno di lusso ed eco-sostenibile a Gaya Island

Borneo: un soggiorno di lusso ed eco-sostenibile a Gaya Island5 3 votes La bellezza è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *