venerdì, 17 novembre 2017
Home » Oceania » Isole Cook: un viaggio tra le curiosità di un vero paradiso
Cook Isole

Isole Cook: un viaggio tra le curiosità di un vero paradiso

Isole Cook: un viaggio tra le curiosità di un vero paradiso
5 1 vote

Paradiso tropicale sì, ma di quelli autentici che lasciano semplicemente senza fiato quando capita semplicemente di vedere una foto, pensate cosa significa raggiungerlo. Le Isole Cook sono perse nell’immenso Pacifico, tra atolli vulcanici e corallini. Il cuore più vero della Polinesia, dove è impossibile non sentirsi felici.

La capitale è Rarotonga, un’isola verde tra natura incontaminata e sabbia fine e bianca come borotalco. Gli ambienti sono diversi e in grado di incuriosire: si va dalle foreste intricate ai colorati mercatini, dalle spiagge alle praterie e i tramonti e le albe riempiono l’animo di serenità e suggestione. Non è una destinazione perfetta solo per i viaggi di nozze, anche se raggiungere l’altro lato del mondo ha i suoi costi e spesso diventa proibitivo muoversi. Qualunque tipo di vacanza sia quella giusta per voi, qui trova di certo la sua più totale realizzazione.

L’arte ha un suo peso notevole alle Isole Cook e i bambini imparano sin da piccoli a danzare ma anche i segreti della pittura e delle sculture in legno, del tutto tipiche. Del resto, l’ispirazione non manca, in qualunque angolo. Le barriere coralline sono millenarie a circondare gli atolli e sigillano le acque in vaste piscine naturali con ogni specie di pesce tropicale.

Indimenticabile e genuina poi la cucina. Il cocco non manca e il suo latte è un elemento fondamentale per la preparazione di molti piatti. Il pesce locale è abbondante e i frutti tropicali con i loro sapori particolari deliziano il palato dei fortunati turisti in vacanza in loco. Chi arriva alle Isole Cook è anche alla ricerca di vero relax. In questo caso, da provare i massaggi terapeutici tipici, l’idro-massaggio, le thalasso terapie e i beauty centre. Ecco qualche curiosità e consigli di viaggio:

  • la lingua ufficiale delle Isole Cook è l’inglese essendo sotto il protettorato della Nuova Zelanda, ma permane la lingua maori locale.
  • non è necessario il visto per arrivare, ma solo il passaporto in corso di validità.
  • la religione è in buona parte cristiana.
  • Le Isole Cook sono formate da 15 isole tra il Regno d Tonga e Tahiti.
  • Il periodo migliore riguarda tutto l’anno. Tuttavia le settimane più miti, comprendono i mesi tra giugno e agosto. Da novembre a marzo, è possibile che ci siano dei rovesci tropicali.

Isole Cook

About Link Viaggi

Leggi anche

South Australia destinazioni

South Australia: tre destinazioni non turistiche

South Australia: tre destinazioni non turistiche5 2 votes Non solo Adelaide, il South Australia ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *